Liceo scientifico opzione scienze applicate

Finalità dei corsi

Nell’ambito della programmazione regionale dell’offerta formativa, può essere attivata l’opzione “scienze applicate” che fornisce allo studente competenze particolarmente avanzate negli studi afferenti alla cultura scientifico-tecnologica, con particolare riferimento alle scienze matematiche, fisiche, chimiche, biologiche e all’informatica e alle loro applicazioni.

In particolare il piano di studi della riforma prevede:

  • un incremento nel quinquennio delle ore di insegnamento di scienze;
  • il potenziamento delle attività di laboratorio e di impiego di sussidi didattici multimediali per integrare la didattica tradizionale;
  • lo studio dell’informatica come disciplina separata dalla matematica.

Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, dovranno:

  • aver appreso concetti, principi e teorie scientifiche anche attraverso esemplificazioni operative di laboratorio;
  • elaborare l’analisi critica dei fenomeni considerati, la riflessione metodologica sulle procedure sperimentali e la ricerca di strategie atte a favorire la scoperta scientifica;
  • analizzare le strutture logiche coinvolte ed i modelli utilizzati nella ricerca scientifica;
  • individuare le caratteristiche e l’apporto dei vari linguaggi (storico-naturali, simbolici, matematici, logici, formali, artificiali);
  • comprendere il ruolo della tecnologia come mediazione fra scienza e vita quotidiana;
  • saper utilizzare gli strumenti informatici in relazione all’analisi dei dati e alla modellizzazione di specifici problemi scientifici e individuare la funzione dell’informatica nello sviluppo scientifico;
  • saper applicare i metodi delle scienze in diversi ambiti.

Prospettive del corso di studio

Prioritariamente, apertura a qualsiasi facoltà universitaria. Possibilità di entrare nel mondo del lavoro dove si richiedono capacità di sperimentare attraverso un serio metodo di ricerca.